Tag

, , , , , ,

In un’intervista a La Stampa, lo scrittore Jonathan Franzen dichiara:

Oh, le malattie moderne che ci affliggono sono moltissime. Il senso di non avere potere, la pochezza della vita, la perdita di significato rispetto alla società tradizionale. Molti input ci rendono ansiosi, e reagiamo come i passeggeri sul Titanic, che mentre la nave affondava fumavano come ciminiere

Nel post di ieri dedicato alla Mappa contro l’ansia avevamo appunto parlato delle continue interruzioni a cui ci sottopone lo stile di vita moderno. L’autore di Libertà e Le correzioni parla con orrore della dipendenza dalle tecnologie, che in effetti – aggiungo io –  sono uno dei maggiori veicoli di “interruzioni” e quindi di ansia del mondo come lo conosciamo.

Qui l’intervista completa allo scrittore.

Annunci