Tag

, , , , , , ,

Uno dei poster del film "The social network"

La frase di lancio del film che David Fincher ha dedicato alla nascita di Facebook (Fonte: screenweek.it)

Mantenere aggiornata la nostra pagina Facebook e Twitter crea ansia, ma il giudizio del web sul nostro profilo spaventa ancora di più. Gli esperti dell’Università di Edimburgo avvertono: avere tanti amici o follower può essere fonte di stress, specialmente se tra gli amici ci sono parenti o datori di lavoro.

«Facebook può essere usato come una grande festa per tutti i propri amici dove si può ballare, bere e flirtare – spiega Ben Marder, uno dei professori che hanno condotto lo studio -. Ma ora con la propria mamma, il papà e il capo proprio qui, la festa diventa un evento ansioso pieno di potenziali mine sociali».

In fondo i social network non sono che una grande vetrina dove tutti vogliono apparire al meglio. Il fenomeno del resto chiama in causa la domanda “Come appaio io agli altri?”, fonte di ansie di ogni genere e grande incentivo per, tra le altre cose, parrucchieri e vendite di libri sull’autostima.

Qui il link all’articolo che La Stampa dedica alla ricerca.

Annunci