Tag

, , , , , ,

Lezione di statistica

Immagine tratta da centocinque.blogspot.it

Qualcuno dei miei venticinque lettori si è mai trovato nella condizione di dover affrontare un esame di statistica? Spero per voi di no. Non è un bel momento. La statistica, ha detto qualcuno, è come il bikini: mostra cose interessanti ma nasconde quelle fondamentali. Il che, per una persona ansiosa, non è proprio il massimo.

Secondo il già citato e completamente affidabile rilevamento Sticazzi, è statisticamente provato che le statistiche aumentano l’ansia. Nel 21% dei casi a scatenare le preoccupazioni è la presunta incapacità delle scienze statistiche di offrire certezze. Ad esempio: in due casi su tre una persona che fa così e così corre il tale, spaventoso rischio. E allora? Io sono la persona numero uno, due o tre?

Un altro problema delle statistiche è che non le fa solo il rilevamento Sticazzi. In altre parole non c’è mai una sola statistica su un solo argomento, ma ce ne sono una caterva, dato che – soprattutto nel caso dei sondaggi – il risultato dipende sempre dalla domanda. Quindi non si sa quale statistica sia la più giusta, il che aumenta l’ansia. Ad esempio il rilevamento concorrente, il ben noto osservatorio Staminchia, dice che i casi d’ansia da statistica in Italia sono in aumento del 7% rispetto all’anno scorso. Sarà vero?

In realtà la statistica è nelle intenzioni un tentativo abbastanza sensato di placare l’ansia. Cosa c’è di più sicuro di cifre e percentuali, in teoria? Nulla. Ma qualcosa non ha funzionato. E soprattutto in vista di un esame, è statisticamente provato che la fiducia nella materia è inversamente proporzionale all’ansia.

63 statistiche su 100 sono inventate. Compresa questa (Scott Adams)

 

Annunci