Tag

, , , , , , , ,

A meno che non vi troviate in qualche luogo sperduto e disabitato dell’Australia (definizione valida per quasi tutto il quinto continente, per la maggior parte – con rispetto parlando – sperduto e disabitato), potete stare tranquilli. Goce, il satellite dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) prossimo a cadere in frammenti sulla Terra, non vi colpirà.

Goce

Il satellite Goce, sigla per “Gravity field and steady state Ocean Circulation Explorer” (foto: Esa)

Manca meno di un’ora alla finestra oraria calcolata dall’Esa come periodo previsto per l’impatto. Dalle 23.50 di domenica 10 novembre alle 01.50 di lunedì 11 novembre, ora e calendario italiano, il satellite pesante poco meno di una Jeep Cherokee ma lungo cinque metri, soprannominato “la Ferrari dello spazio”, andrà in mille pezzi. Pezzi che cadranno nel deserto australiano, spaventando i canguri, o forse nell’oceano, o forse su un isolotto della Melanesia alquanto sfortunato. Comunque non in Italia, informa un comunicato della Protezione Civile.

Goce, puntualizza una nota dell’Esa, ha portato a termine con successo la sua missione: misurare la variazione dell’intensità della forza di gravità del pianeta Terra anche in rapporto al livello degli oceani e alle correnti marine. Con i dati raccolti dalla sonda sarà possibile creare una mappa in tre dimensioni della gravità terrestre. È stato il satellite che meno di ogni altro si è allontanato da casa, orbitando a una distanza di 250 chilometri dal suolo, poi ridotti a 225. Più o meno la distanza in linea d’aria tra Firenze e Milano.

Finché non è finito il carburante. E la Ferrari dello spazio non è stata risucchiata dalla gravità così accuratamente monitorata fin dal marzo del 2009. L’Esa, probabilmente stupita che la caduta di un imprecisato numero di frammenti metallici bollenti in una imprecisata località del globo potesse creare qualche ansia, si è affrettata a creare una sorta di liveblog per seguire in diretta (e al coperto) la situazione. Che, per gli ansiosi di professione, resta quantomeno «incresciosa».

Annunci